06 Febbraio

INVALIDITA' CIVILE: ATTIVO LO SPORTELLO DEL DIRITTO In evidenza

Scritto da 

Sant’Anastasia – Un “numero amico” ed uno “Sportello del diritto” sono attivi da ieri per offrire consulenze gratuite e per l'espletamento delle pratiche relative al riconoscimento dell'invalidità civile.

L'amministrazione comunale ha messo a disposizione un ufficio a piano terra, sito presso palazzo Siano, sede centrale del Municipio, con apertura al pubblico prevista nei giorni: lunedì e mercoledì dalle ore 15:00 alle 20:00 ed il venerdì dalle ore 15:00 alle 17:00. Gli interessati ed impossibilitati a recarsi allo sportello possono chiamare il numero amico 081-8930240.

 

Il nuovo servizio nasce per volontà dell'assessore alle Politiche Sociali, Palmarosa Beneduce, in continuità con le misure già messe in itinere per favorire la mobilità dei disabili, grazie alla creazione di un Gruppo di Lavoro comunale intersettoriale (Ufficio LL.PP.- Ufficio Urbanistica – P.M. - Ufficio Politiche Sociali) cui hanno contribuito diverse associazioni, coinvolte in un percorso di realizzazione dei P.E.B.A.

Le attività dello “Sportello del diritto” saranno assicurate dalle associazioni locali Qua la mano e Antares e prevedono l'attuazione di un progetto, completamente gratuito ed a favore di svantaggiati o diversamente abili, comprendente: la divulgazione e la sensibilizzazione dei diritti di ogni cittadino; assistenza e informazioni; consulenza sul piano assistenziale e previdenziale, nonché iniziative di beneficenza a sostegno della solidarietà sociale.

L'Amministrazione Abete ha messo a disposizione delle organizzazioni di volontariato i locali e quanto necessario – dice l'operatrice di Antares, Novizio Patrizia – per far nascere e sviluppare questo sportello mediante il quale offriremo all'utenza anche percorsi di accompagnamento personalizzati per gli interventi più complessi e consulenze legali”.

Credo in un Ente “aperto ed inclusivo”, a servizio delle associazioni e della comunità. Quando, poi, le associazioni collaborano con l'Ente – afferma l’assessore Palmarosa Beneduce – si possono ottenere servizi come quello appena attivato, che creano una rete di solidarietà basata sul volontariato, dando opportunità ai cittadini, finora privati della loro piena dimensione sociale, di sentirsi perfettamente inseriti nella comunità”.

Parte un servizio che ci fa essere sempre più vicini ai cittadini e , per questo, ringrazio l'assessore Beneduce. Queste sono le cose che distinguono le buone prassi; prestare attenzione alle fasce più deboli - dice il sindaco Lello Abete – tenendo conto delle esigenze del cittadino e analizzando i suoi bisogni, per poter poi operare e fare le scelte giuste nell'assicurare servizi essenziali. Se teniamo in considerazione le poche risorse dei bilanci dei comuni, è un bel risultato poter aprire al pubblico uno sportello di servizi come il nostro, grazie alle associazioni ed al volontariato”.

Il Direttore - Giuseppe Piscopo           

Letto 454 volte Ultima modifica il Martedì, 06 Febbraio 2018 11:18
Vota questo articolo
(1 Vota)
Devi effettuare il login per inviare commenti