All for Joomla All for Webmasters
Scuola

Scuola (8)

Sant’Anastasia – Come comportarsi nel traffico? Quali i comportamenti giusti da adottare? Circa 400 ragazzi tra i 6 e i 18 anni, il 19 Aprile 2018, alle ore 8:30 presso l'Istituto D'Assisi–Amore di via Rosanea, Sant'Anastasia, saranno coinvolti sulla tematica "dell'attraversamento pedonale" e sui suoi risvolti, che di fatto gravano su conducenti talvolta troppo distratti.

Sant’Anastasia – Ambiente e differenziata: questi i temi principali che piccoli cittadini hanno posto all'attenzione dell'Amministrazione.

Accolti in sala consiliare dal primo cittadino, Lello Abete e dagli assessori De Simone, Caserta e B. Beneduce, nonché dal consigliere della Città Metropolitana di Napoli, Franco Iovino, gli alunni delle quarte elementari dell'I.C. Elsa Morante, appositamente preparati, hanno posto molte domande inerenti gli ambienti scolastici, la cura delle piante e dei prati, la corretta raccolta differenziata, le manutenzioni delle strade, le condotte civili e quelle incivili.

L'incontro, piaciuto molto ai ragazzi, che in seguito hanno visitato la sala giunta, il gabinetto del sindaco e gli uffici comunali, è frutto di una loro richiesta al sindaco fatta a seguito del progetto scolastico sulla Costituzione e sui relativi temi ambientali, svolto dagli insegnanti: Gianpaolo Polimene, Bianca Mollo, Ines Aliperta, Immacolata Balestra, Patrizia Meglio, Maria Nappo, Maria Antonietta Liguoro, Maria Vergone, Enrica Giugliano e Mimma Iovino.

Spontanei applausi hanno accompagnato i tanti interrogativi degli alunni, esplicitati al microfono della sala consiliare di Palazzo Siano: “Possiamo avere contenitori per la raccolta differenziata? Abbiamo bisogno di altri banchi per la mensa. Le strade hanno buchi, occorre la manutenzione. Possiamo avere i marciapiedi liberi dalle auto? E un recinto per l'orto scolastico? E le strisce pedonali imbiancate? E' possibile aiutare le persone adulte e far capire loro il vero significato di essere civili?

Con le vostre richieste siete stati bravissimi e concreti, grazie alle vostre insegnanti – ha detto loro l'assessore alla P.I. Bruno Beneduce – ci proponete interventi utili e per alcuni di essi possiamo provvedere subito, per altri occorre fare i conti con il bilancio comunale. Voi siete il mondo che vivete, l'attenzione all'ambiente parte anche da voi, da noi tutti, per trovare un mondo ancora più bello”.

Noi teniamo molto alla cura del verde pubblico e degli spazi verdi delle scuole, che nei prossimi giorni saranno oggetto di particolare cura. Fare una buona raccolta differenziata vuol dire iniziare dalle piccole cose e da parte nostra – ha proseguito l'ass. Fernando De Simone – c'è molto impegno nella tutela del territorio e nell'individuare i comportamenti incivili, grazie anche alle guardie ambientali, che gratuitamente svolgono un lavoro prezioso”.

I segni di civiltà sono anche a non gettare, ad es., le carte a terra, per strada. Se si fa una buona raccolta differenziata vuol dire che la percentuale complessiva – ha detto l'ass. Mariano Caserta - si innalza e possiamo, come abbiamo fatto quest'anno, abbassare un pò le tasse in virtù del risparmio che abbiamo per smaltire i rifiuti. Andando a casa ditelo ai vostri genitori, invogliandoli a migliorare ancora nella differenziazione dei rifiuti”.

Grazie ragazzi per averci chiesto questo incontro. E' importante che voi cresciate con i valori giusti e con il senso civico che vi porta a rispettare l'ambiente – ha concluso il Sindaco Lello Abete – ed a chiedere una corretta raccolta differenziata. Avere sentinelle del paese è importante. Al mio arrivo come sindaco la percentuale della raccolta differenziata era al 40%. Oggi siamo arrivati, grazie all'impegno nostro, delle scuole, dei volontari, dei cittadini virtuosi, al 65%. La raccolta differenziata è la fotografia di un paese e raggiungere ottimi risultati vuol dire avere un paese pulito, vivibile, civile. Grazie a tutti voi”.

La vostra generazione è il futuro e la politica, quando si rivolge alle nuove generazioni – ha affermato il consigliere della Città Metropolitana di Napoli, Franco Iovino – può far nascere e crescere il senso di appartenenza nei cittadini. Oggi, vedere un sindaco che apre la sala consiliare alle scuole è un segno di politica sana e di buon auspicio per il futuro”.

Il Direttore - Giuseppe Piscopo

Sant’Anastasia – Hanno atteso l’arrivo del Sindaco nelle aule o accomodati in circolo nelle sale/atrio delle materne, per ricevere dalle sue mani il regalino di Pasqua e gli auguri.

Con la semplicità e la spontaneità tipica per la loro età, tutti hanno dimostrato la loro gioia, chi con gesti di meraviglia, chi non un saluto affettuoso, chi recitando la poesia, chi in coro augurando buona Pasqua.

Il dono, un sacchettino contenente ovetti di cioccolata ed un biglietto augurale, è stato gradito e le insegnanti hanno invogliato i piccoli durante la breve cerimonia di consegna del dono, segno di reale presenza delle istituzioni, conclusasi spesso con spontanei applausi.

Ringrazio la dirigente e il personale degli uffici comunali, che hanno confezionato i doni per i bambini delle materne – dice il Sindaco Lello Abete – che sono il nostro futuro ed hanno diritto alla nostra attenzione. E' sempre una gioia particolare regalare loro un momento di felicità visibile sui loro volti e cogliere la spontaneità e sincerità con la quale mi avvicinano anche solo per un saluto. Auguro a loro ed alla cittadinanza di trascorrere questa Pasqua all'insegna della serenità e della pace”.

Il Direttore - Giuseppe Piscopo

Sant’Anastasia – Diventerà una tradizione o forse no, ma tutti i dipendenti dei servizi Politiche Sociali e Pubblica Istruzione sono al lavoro per preparare e confezionare con le loro mani i regali destinati ai bambini delle scuole materne del territorio. Coordinati dalla responsabile del servizio, dott.ssa Margherita Beneduce, è iniziata l'attività che da un po' di anni si rinnova al fine di consentire al Sindaco ed agli assessori al ramo di consegnare personalmente, visitando le classi, un regalo simbolico come augurio per le festività. Per la prossima Pasqua la scelta è caduta sui classici ovetti di cioccolata, solitamente graditi ai più piccoli, accompagnati da un biglietto d'auguri del primo cittadino Lello Abete.

Giuseppe Piscopo - Direttore

29 Dicembre

Sant'Anastasia (NA) – Alla ripresa delle lezioni, dopo la pausa delle feste natalizie, sei classi per gli alunni dell’Istituto Comprensivo Tenente Mario De Rosa, dall’8 gennaio 2018, saranno disponibili presso l’ex ginnasio-liceo padre Gregorio Rocco, sito a via P.R. Sorrentino, in località M. dell’Arco.

Il reperimento delle sei aule si è reso necessario perché l’amministrazione comunale guidata da Lello Abete ha disposto per tutte le strutture scolastiche del territorio comunale una verifica strutturale, al fine di garantire la sicurezza. Dai rilievi effettuati dai tecnici incaricati è risultato che, al plesso centrale della Tenente Mario De Rosa, un corpo di fabbrica aggiunto negli anni 86/87, nel quale furono ricavate sei aule e due laboratori, era deficitario e presentava problemi statici tali da non garantire la sicurezza degli alunni, del corpo docente e del personale. Da ciò è scaturita la decisione di inibire l’accesso a quest’ala del plesso ed è partita la ricerca di aule alternative.

Il sindaco, interessatosi della problematica, ha disposto che fosse fatto un apposito bando pubblico per reperire locali adatti ad ospitare alunni. Al bando hanno risposto gli attuali gestori dell’ex ginnasio-liceo P.G. Rocco, che hanno messo a disposizione le aule, con sedie, banchi, dotate di termosifoni, nonché la palestra, rendendo così possibile una soluzione quanto più adatta e coerente con una politica scolastica efficace ed efficiente.

“Sono soddisfatta della soluzione che abbiamo trovato, perché i ragazzi saranno ospitati in vere proprie aule già arredate e confortevoli. La nostra amministrazione - dice l’assessore Carmela Aprea - ha ancora una volta dimostrato la concreta attenzione verso le scuole. Già col dimensionamento scolastico abbiamo dato un primo segnale, riducendo a tre gli istituti comprensivi, mettendoli in rapporto con la platea scolastica del territorio. Una decisione che ha trovato l’accordo degli Enti sovra-comunali e delle Dirigenze e ci ha permesso di distribuire la platea scolastica nei plessi del territorio nel miglior modo possibile. Va sottolineato che il nostro dimensionamento non ha portato a perdita di posti di lavoro, che sono stati tutti mantenuti. I tre comprensivi hanno attualmente un numero più o meno pari di alunni e tutti hanno strutture con aule, laboratori, aree all’aperto e palestre, adatte a formulare la propria offerta formativa. Unitamente al sindaco, auguriamo ai ragazzi che l’8 gennaio riprenderanno la scuola un felice prosieguo dell’anno scolastico, in particolare lo auguriamo alle sei classi che saranno ospitate presso l’Istituto padre Gregorio Rocco”

Giuseppe Piscopo - Direttore

Sant’Anastasia – Un angelo realizzato dal personale dello staff ed un mini panettone sono i doni pensati dal sindaco Lello Abete per i bimbi delle scuole materne del territorio, consegnati in questi giorni. La sorpresa dei bimbi è stata evidente e gioiosa, specialmente quando, oltre al sindaco, hanno visto apparire un elfo e Babbo natale.

Questi sono momenti costruttivi per la comunità, perché la spontaneità dei bambini fa capire che basta poco per regalare un sorriso – afferma il Sindaco – e costruire un rapporto senza barriere tra cittadini ed Ente”.

Il direttore - Giuseppe Piscopo

visita al Santuario ed alle scuole

Sant'Anastasia (NA) – Un mini tour porterà in Sant'Anastasia – venerdì prossimo 22 settembre, alle ore 16,00 – il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che sarà accolto, unitamente all'On. Lucia Fortini, Assessore regionale all'istruzione, ed al Sen. Tommaso Casillo, vice-presidente Consiglio regionale, presso il Santuario della Madonna dell'Arco, sia dai Padri Domenicani col loro Priore, Padre Alessio Romano, che dal Sindaco Lello Abete.

A seguito della visita al Santuario della Mamma dell'Arco, il Governatore proseguirà verso l'Istituto Comprensivo Francesco d'Assisi – Nicola Amore, sito in via Verdi (già via Vallone), retto dalla Dirigente Angela De Falco per inaugurare l'anno scolastico 2017/2018, in presenza del Dirigente scolastico CPIA, dott. Giovanni Russo.

La visita del Governatore della Campania, da me caldeggiata, ci onora ed è un segno di forte appartenenza al nostro territorio, di interesse ed amore verso il nostro Santuario, che, per la sua fama e la Fede, attira turisti a migliaia tutto l'anno. Sono certo – dice il sindaco Lello Abete – che la presenza del Presidente De Luca, che ringrazio anticipatamente, sarà anche segno di continuità di rapporti Regione-Ente, dai quali possono scaturire progettualità e realizzazioni a favore del benessere e dello sviluppo del territorio”.

Il Direttore - Giuseppe Piscopo

 

 

 

Sant'Anastasia (NA) – Con una sobria manifestazione in un parco pubblico locale, alla presenza del sindaco e assessori, è stata “battezzata” la nascita dell'associazione culturale senza scopo di lucro “InventArte”, che intende attrarre l'interesse della cittadinanza e degli appassionati verso i siti storici locali e campani, alcuni dei quali illustrati mediante una mostra.

Il team che la compone, oltre alla Presidente, dott.ssa Leandra Lanzetta, è fatto di giovani professionisti, tra cui storici dell’arte, archeologi, conservatori e manager culturali, che hanno in animo di ideare attività culturali, percorsi narrati, itinerari personalizzati, laboratori didattici per le scuole, iniziative in grado di fornire un servizio altamente qualificato, originale e divertente, specialmente nei luoghi d’arte.

Saranno, per questo, programmate visite alle città, monumenti, Chiese, piazze, palazzi storici, giardini e musei, raccontandoli con le loro storie, leggende, folclore, aneddoti e descrizioni, facendo scoprire e riscoprire personaggi, curiosità, punti d’interesse e opere d’arte.

“Vogliamo lavorare con passione al fine di restituire valore ed importanza ai beni del patrimonio culturale presente in Sant'Anastasia e sul territorio campano. Nell’ambito del coordinamento delle nostre attività – spiega Leandra Lanzetta - proporremo iniziative dirette ad un pubblico ampio e sempre diversificato. L’Associazione InventArte, infatti, vuole coinvolgere adulti, famiglie, bambini e scuole di ogni ordine e grado, in modo da attrarre ed avvicinare all'arte più persone possibili: non solo esperti del settore ma anche appassionati e semplici curiosi”.

"Plaudo alla nascita di questa nuova associazione – dice il sindaco Lello Abete – fatta soprattutto da giovani esperti, impegnati in un campo molto interessante. Si è presentata ufficialmente ad un pubblico giovane e il mio plauso è soprattutto per la loro pregevole iniziativa nella crescita culturale per il nostro paese, una comunità viva e partecipativa".

Giuseppe Piscopo - direttore