11 Aprile

Spiritual Theatre, seconda edizione tutta da scoprire In evidenza

Scritto da 

DAL 27 APRILE AL 25 MAGGIO 

KERMESSE DI ARTE, MUSICA E SPETTACOLO

Sant’Anastasia – Saranno presentati alla stampa ed alla cittadinanza gli eventi di Arte, musica e spettacolo, ingredienti della II edizione del progetto "Spiritual Theatre", che sarà realizzato su iniziativa del Comune di Sant'Anastasia coinvolgendo i Comuni di Massa di Somma e Castello di Cisterna, nonché l'assessorato allo sviluppo e promozione turistica della Regione Campania.

"Sant'Anastasia: un paese da scoprire e da vivere. Storia, cultura, arte; un insieme di colori, profumi e sapori che fanno della nostra terra una ricchezza unica - spiega Lello Abete, Sindaco del Comune di Sant'Anastasia - Sotto l'arco protettivo della Madonna del centenario Santuario ed all'ombra del Monte Somma potremo apprezzare eventi e spettacoli che faranno da cornice ed esalteranno lo splendore dei nostri luoghi e la genuinità della nostra gente. Questo è Spiritual Theatre...questa è Sant'Anastasia".

E da queste premesse nasce la II edizione dell'Evento Spiritual Theatre, il cui programma sarà presentato martedì 17 aprile alle ore 11:30 presso la sala consiliare del Comune di Sant'Anastasia.

Interverranno: Lello Abete, Sindaco del Comune di Sant'Anastasia, Carmen Aprea, assessore alla cultura e spettacoli, Don Gianni Citro, direttore artistico dell'evento.

Porterà i suoi saluti Padre Alessio Maria Romano, rettore del Santuario della Madonna dell'Arco.

"Il concepimento di un programma artistico deve partire da un'attenzione viva alle storie delle terre che lo ospitano. Sant'Anastasia è meta di pellegrinaggi, patria dello spirito e di tante devozioni, un mirabile incrocio di anima antica e popolare e slancio verso le avanguardie della cultura del sud del mondo. La potenza trasformante dell'elemento spirituale – illustra Don Gianni Citro, direttore artistico della II edizione di Spiritual Theatre - trova commistione nella drammaturgia genetica delle popolazioni partenopee, nel teatro perpetuo del quotidiano, nel miracolo eccentrico del minimo che diventa eccessivo ed esaltante. Il poco può diventare tutto nella filosofia di certe vite, come le nostre e quelle della nostra gente. Festa, canto, suoni, comicità, preghiera.. Senza confini e senza imbarazzo alcuno, tutte queste cose convivono e si manifestano nel cartellone di questo evento che si chiama SPIRITUAL THEATRE, esattamente come nella natura dei fatti della prodigiosa terra di Sant'Anastasia, l'abisso dello spirito emerge nel teatro umile del quotidiano".

       Il Direttore

 Giuseppe Piscopo

 

 

 

 

 

 

 

 

Letto 289 volte Ultima modifica il Mercoledì, 11 Aprile 2018 11:48
Vota questo articolo
(1 Vota)
Devi effettuare il login per inviare commenti