31 Luglio

IL M° DOMENICO REA DONA OPERE AL COMUNE In evidenza

Scritto da 

UNA VITA PER LA PITTURA

 Sant’Anastasia – NA – Accolto nella stanza municipale del primo cittadino, il M° Domenico Rea, già insegnante e noto, affermato e quotato pittore dalla carriera artistica di tutto rispetto, ha consegnato nelle mani del sindaco Lello Abete tre suoi quadri ed un libro in cui sono pubblicati recensioni, articoli, foto, storia di una vita dedicata all’arte, le tappe, i mutamenti, le ultime intuizioni. Il gesto del M° Rea è stato dettato dal suo desiderio di donare alla cittadinanza ed al paese le sue opere in segno di amore per il territorio in cui ha trascorso una vita come insegnante e pittore tra le sue tele. Insieme alla Giunta ed al sindaco, al momento emozionante della consegna è seguito il rito delle foto con le opere che ha scelto di lasciare alla città.

La donazione è stata preceduta da una delibera di Giunta, ove sono riportati il titolo, la tipologia, il valore stimato delle opere: “Il martire” – olio su tela – che ferma l’attimo di storia del caso Moro; una litografia “Autoritratto” e “Frammenti” – olio su tela – esempio del recente percorso pittorico, passato dal paesaggio agli ideali giovanili, dalla denuncia dei momenti caratterizzanti la società e la politica, alla più attuale frammentazione dell’uomo e dei principi regolatori dei rapporti interpersonali.

La motivazione con la quale l’Amministrazione ha accolto il dono è racchiusa nelle parole dell’assessore alla cultura, Carmen Aprea: la Giunta accetta la donazione in ragione dell’intrinseco valore storico e sociale che le opere rivestono per l'amministrazione comunale e l'intera collettività locale, con conseguente acquisizione delle stesse al patrimonio comunale, esprimendo apprezzamento e viva gratitudine nei confronti del maestro prof. Domenico Rea.

Sono vicino al traguardo della vita e mi stanno premiando in vari comuni italiani per il mio percorso artistico, ma l’amore più profondo è verso il mio paese e per questo desidero, con grande umiltà, donare qualcosa di mio a Sant’Anastasia attraverso l’Amministrazione – spiega il M° Rea. Sono opere che rappresentano una parte del mio sviluppo pittorico, spero possano restare esposte al Comune ed alla Biblioteca, come testimonianza della mia carriera di cui sono orgoglioso sia perché mi sono impegnato al massimo come professore, a livello didattico, sia come pittore. Ho avuto varie evoluzioni, come raccontano i quadri, dal paesaggio ai quadri denuncia di una società in declino, dal quadro che illustra un momento storico buio dell’Italia alle opere che dicono il caos e la frammentazione dell’uomo e della società. In questi ultimi miei quadri anche il colore nero trova posto, ma non contrasta con l’equilibrio tonale degli altri colori. Spero di poter realizzare un altro mio desiderio, quello di fare una mostra in paese che riguarderà le mie ultime produzioni”.

Lasciare un'impronta personale, che sintetizza il proprio percorso di vita per un paese è motivo di orgoglio. La cultura, l'estro, la fantasia del professore hanno attratto tantissime persone sia in paese che in tanti altri luoghi in Italia. Egli dona alcune delle sue opere a Sant'Anastasia – dice il Sindaco Lello Abetein modo generoso e, con soddisfazione, le accettiamo per lasciare al paese questi valori artistici, segno del suo amore, di attenzione alla cittadinanza ed all'amministrazione. Ringrazio il professore Rea a nome dell'Amministrazione e della collettività per questo gesto graditissimo”.

Il direttore - Giuseppe Piscopo

 

Letto 866 volte Ultima modifica il Lunedì, 31 Luglio 2017 10:20
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti