18 Dicembre

BONIFICA REGI LAGNI In evidenza

Scritto da 

INIZIATE LE OPERAZIONI SUL TERRITORIO

Sant’Anastasia – Iniziata stamane dall'alveo Spirito Santo la bonifica dei Regi Lagni di competenza della Regione Campania. Partendo dalla zona periferica del paese, via E. De Filippo, gli operai specializzati e i tecnici della Campania Ambiente e Servizi con i loro mezzi meccanici ed attrezzature saliranno lungo l'alveo che porta al monte Somma, ripulendolo e rimettendolo in grado di assolvere alla sua utilità, nell'ambito del complesso sistema di salvaguardia del rischio idrogeologico del territorio anastasiano.

L'intervento giunge a seguito dell'azione amministrativa del Sindaco Lello Abete, che era giunto, come è noto, a chiedere al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, alla Regione Campania ed al Consorzio di Bonifica delle Paludi di Napoli e di Volla, di programmare e garantire interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria per una corretta gestione dei Regi Lagni.

La mancata attenzione ai Regi Lagni, alvei, lagnuoli, nonché alle griglie e caditoie del sistema fognario delle acque bianche, in particolari situazioni di forti precipitazioni, dal Monte Somma potrebbe far arrivare a valle ed in paese, senza argini, fango ed acqua abbondante, con i relativi rischi per l'abitato e la popolazione.

In particolare ha seguito l'iter l'assessore al ramo Fernando De Simone, presente alla discussione dell'interrogazione presentata in Regione dal consigliere regionale Alfonso Longobardi, stamattina sul posto al via dei lavori.

Stamani a Sant'Anastasia sono iniziate le operazioni di pulizia e bonifica dei regi lagni. Avevo assunto questo impegno pubblicamente con i Cittadini e gli amici dell'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Lello Abete. Gli operai specializzati e i tecnici della CAS (Campania Ambiente e Servizi), società in house della Regione Campania, hanno iniziato gli interventi e il Comune vesuviano è il primo dove si attua il crono-programma definito presso l'Assessorato regionale all'Ambiente. La pulizia, la bonifica e la riqualificazione dei regi lagni sono assolutamente indispensabili per proteggere l'ambiente e tutelare la salute pubblica. L'importanza di questi canali - dice il consigliere regionale Alfonso Longobardi - sui quali va assicurata una manutenzione ordinaria e straordinaria, è cruciale per difendere il territorio e la pubblica incolumità. Ringrazio il Sindaco Lello Abete, gli Assessori comunali De Simone e Beneduce che stamani sono stati con me sul cantiere per seguire in prima persona le operazioni tecniche e i primi interventi di pulizia. Nei mesi scorsi sono stato promotore di numerosi incontri presso gli uffici regionali preposti e avevo presentato una interrogazione - question time al fine di imprimere una decisiva accelerazione alla riqualificazione dei regi lagni. Naturalmente il crono-programma regionale prevede altre operazioni in tutti gli altri Comuni interessati, ma era importante iniziare da Sant'Anastasia dove il rischio per i cittadini era particolarmente significativo. I regi lagni sono tra le priorità d'azione della Regione e con questa iniziativa su Sant'Anastasia dimostriamo come l'area vesuviana sia al centro delle nostre attività per salvaguardare e difendere ambiente e territorio”.

Siamo soddisfatti per la priorità che la Regione Campania ha dato al nostro territorio, primo comune in Campania interessato dall’operazione di bonifica dei Regi Lagni. Grazie all’interessamento dell’On. Longobardi e grazie al nostro impegno – dice il sindaco Lello Abete - abbiamo mosso un passo concreto per la tutela e la salvaguardia del nostro territorio realizzando un’efficace sinergia con la Regione, che ci ha consentito di realizzare questa fondamentale operazione a costo zero per le casse comunali. Stiamo, inoltre, seguendo con attenzione anche la pulizia delle caditoie e delle bocche di lupo presenti su tutto il territorio comunale per assicurare il perfetto funzionamento del sistema di contenimento, raccolta e deflusso delle acque bianche”.

Il direttore - Giuseppe Piscopo

Letto 256 volte Ultima modifica il Giovedì, 27 Dicembre 2018 16:37
Vota questo articolo
(1 Vota)
Devi effettuare il login per inviare commenti