All for Joomla All for Webmasters
31 Gennaio

1,3 miliardi di EURO per le PMI italiane nel Mezzogiorno In evidenza

Scritto da 

Transazioni FEI con la cartolarizzazione 

Cinque le banche italiane coinvolte 

Accolte cinque operazioni di accesso a finanziamenti per microimprese e start-up: il Fondo europeo per gli investimenti (FEI), parte del Gruppo Banca europea per gli investimenti (BEI), ha firmato l'accordo con le seguenti banche commerciali: Banca di Credito Popolare, Banca Popolare di Bari, Banco di Napoli, UniCredit e Unione di Banche Italiane, nel contesto dell'Iniziativa PMI Italia (SME Italia).

Con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) di 100 milioni di euro, il programma "Iniziativa per le PMI" investe i fondi della politica di coesione in modo innovativo per migliorare l'accesso delle piccole e medie imprese (PMI) ai finanziamenti europei, a condizioni più vantaggiose.

Le cinque operazioni di cartolarizzazione sintetica in Italia, firmate dal FEI, forniscono garanzie - per oltre 2,9 miliardi di EURO di portafogli di prestiti esistenti - a piccole e medie imprese, in quanto le cinque banche italiane potranno generare 1,3 miliardi di nuovi prestiti destinati alle circa 6300 PMI presenti nelle Regioni del Sud Italia, migliorando l'accesso ai finanziamenti anche alle start-up e garantendo tassi di interesse più bassi.

Commentando le nuove firme, l'amministratore delegato del FEI , Pier Luigi Gilibert, ha dichiarato: "Con le firme di oggi con cinque banche commerciali abbiamo superato il nostro obiettivo rendendo disponibili 1,3 miliardi di euro di finanziamenti alle PMI nella regione del Mezzogiorno. L'Italia è stata il primo Stato membro ad attuare lo strumento di cartolarizzazione dell'iniziativa PMI e siamo lieti che il settore del credito abbia mostrato un forte interesse per questo prodotto che fornirà finanziamenti a condizioni vantaggiose per le PMI”.

"Rivolgendosi specificamente alle piccole imprese dell'Italia meridionale e migliorandone l'accesso ai finanziamenti, i cinque accordi firmati oggi - ha dichiarato Corina Creţu, commissaria europea per la politica regionale - stimoleranno l'economia di tutto il paese; ci sono tante persone di talento con idee brillanti in queste regioni che hanno solo bisogno di un piccolo aiuto finanziario per concretizzare i loro progetti. Mi congratulo con le autorità italiane per avere utilizzato l'iniziativa per le PMI, questo strumento innovativo della politica di coesione."

(fonte: comunicato stampa FEI - 26 gennaio 2018)

Il direttore - Giuseppe Piscopo

 

Letto 233 volte Ultima modifica il Mercoledì, 31 Gennaio 2018 09:34
Vota questo articolo
(1 Vota)
Devi effettuare il login per inviare commenti