INSIGNITO CAVALIERE DELL'ORDINE

“AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA” 

Sant’Anastasia – Posano per la foto di rito il sindaco, Lello Abete, l'assessore Bruno Beneduce e Antonio Merone, maestro della comicità teatrale, mostrando la pergamena ricevuta per il titolo di Cavaliere dell'Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”.

L'onorificenza conferitagli a firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, gli è stata consegnata a Napoli nella cerimonia del 2 giugno scorso tenutasi in piazza del Plebiscito ed il sindaco ha invitato Merone al comune per congratularsi a nome della cittadinanza.

L'artista anastasiano ha fatto sorgere il sorriso sulle labbra a circa quattro generazioni, ha portato i suoi spettacoli nelle carceri, nelle comunità per tossicodipendenti, nelle case di riposo, nelle caserme delle Forze Armate. Antonio Merone, che oggi festeggia 18 anni di matrimonio con la signora Clelia, è un comico che “si è fatto da solo”, l'ha fatto per 33 anni fondando a Sant'Anastasia la sua compagnia stabile nel '93. Ha calcato i migliori palcoscenici distinguendosi sempre per l'amore verso Totò e Nino Taranto, senza mai imitarli, ma con grande rispetto per la loro arte; Scarpetta e De Filippo sono stati per lui fonte di studio per sceneggiare con la sua rivisitazione, fedele ai testi, commedie che sono state apprezzate a Sant'Anastasia come in Italia. Una carriera artistica che l'ha consacrato erede di Nino Taranto e, come ebbe a dire nel 2007 Liliana De Curtis, degno figlio di Totò. Meriterebbe finalmente l'interesse delle televisioni e dei registi per portare la sua comicità ad un pubblico più ampio ed il suo talento lasciarlo impresso nelle pellicole.

“Una mattina di luglio 2017 scrissi una lettera al Presidente Sergio Mattarella spiegandogli tutta la mia attività teatrale, tutto quello che avevo fatto fino ad oggi; la stessa lettera la spedii al Presidente del consiglio dei ministri e dopo circa 25 giorni mi risposero chiedendomi la documentazione da inviare per avviare l’istruttoria per un eventuale onorificenza. Gli spettacoli che ho tenuto per le forze dell’ordine, per i tossicodipendenti, per gli anziani, per i detenuti, ciò che hanno scritto i giornali, gli spettacoli per i terremotati e quelli di beneficenza, i diversi elogi ricevuti, tutto ciò ho inviato e dopo circa un anno mi hanno comunicato che era stata attivata l'istruttoria. Ero a Caserta giorni fa - racconta Antonio Merone - quando sono stato raggiunto da una telefonata dei nostri carabinieri. La Prefettura mi stava cercando perché aveva mandato una comunicazione a casa ed io non avevo dato risposta. Semplicemente perché non l'avevo ancora ricevuta, poi è arrivata.... dopo l'evento. Comunque ho saputo così che il giorno due giugno dovevo essere in piazza del Plebiscito per ritirare questa onorificenza. E' stato piacevole, ero emozionatissimo, una bella cerimonia alla presenza del sindaco De Magistris, c’era il Cardinale Sepe, il Prefetto Pagano ed è stata una di quelle cose che sicuramente porterò sempre nel mio cuore, perché non è una cosa che ti capita tutti i giorni di essere Cavaliere al merito della Repubblica. Certamente questo mi sprona di più e meglio a fare il mio lavoro di attore, l’ho sempre fatto come si deve fare, perché quando devi fare una cosa farla bene è meglio, ora dovrò fare ancora di più e voglio rivolgere un messaggio soprattutto ai giovani: se avete un sogno coltivatelo perché prima o poi il raccolto ci sarà”.

Conosco Antonio da quando giovanissimo muoveva i primi passi nel mondo artistico e – dice l'assessore Bruno Beneduce - ritengo che l'onorificenza ricevuta rappresenti il giusto riconoscimento ad una vita spesa per l'arte con grande passione e dedizione. È stato un motivo di grande orgoglio accompagnarlo nella splendida cornice di Piazza del Plebiscito. Auguro al neo-Cavaliere una vita ancora più densa di successi e di soddisfazioni”.

Ho invitato Antonio Merone, che è stato insignito del titolo di Cavaliere domenica scorsa, oltre all’atto dovuto come istituzione, come atto di orgoglio della cittadinanza verso un anastasiano che viene premiato e insignito di questo titolo. La cultura è una delle priorità di questa amministrazione e – dice il sindaco Lello Abete - avere oggi un cittadino insignito di una importante onorificenza è motivo di grande soddisfazione per tutti. Un grande in bocca al lupo ad Antonio Merone, il mio amico da sempre, l'ho seguito continuamente, ho avuto modo di apprezzare le sue qualità. Qualità artistiche che meritano molti altri palcoscenici e il riconoscimento di domenica scorsa è la dimostrazione che il suo talento è stato apprezzato anche al di fuori delle mura anastasiane”

Il Direttore - Giuseppe Piscopo

 IL RISULTATO DEI QUATTRO CANDIDATI SINDACO 

IL 51,83% DEI VOTANTI PREMIA ABETE  

Sant’Anastasia – Un lungo corteo giunge in sala consiliare, fuochi d'artificio si accompagnano al coro ”Lello, Lello”: riconfermato primo cittadino Lello Abete.

Nelle prime ore del 28 maggio sono pervenuti gli ultimi risultati definitivi al comune e l'affermazione di Abete nella competizione elettorale si è rivelata chiara e netta.

“Dedico questa vittoria a mio padre, che non c'è più” sono le prime parole pronunciate dal neo-sindaco dinanzi ai numerosi sostenitori che hanno gremito via Siano e la sala consiliare nella tarda serata del 27 maggio in un clima di contenuto entusiasmo.

INSEDIATO L'UFFICIO ELETTORALE CENTRALE

Sant’Anastasia – NA – L’Ufficio Elettorale Centrale, presieduto dal Magistrato Coordinatore Area Amministrativa e Magistrato referente per tirocinio ex art. 73 del Tribunale di Nola, dott.ssa Giuseppa D'Inverno, coadiuvata dalla cancelliera, dott.ssa Tommasina Del Piano e da sei collaboratori, si è insediato presso palazzo Siano.

Il seggio è stato allestito presso la sala giunta, luogo in cui sono stati depositati tutti gli atti relativi alle consultazioni comunali soggetti alla verifica e controllo ai fini dell'elezione del sindaco e dei componenti del nuovo consiglio comunale.

Tutto dipende dal tempo necessario a rivedere i 29 verbali dei seggi, i voti e le preferenze, le tabelle di scrutinio ed a verificare tutti i dati relativi al primo ed unico turno elettorale dello scorso 26 maggio, che ha visto riconfermato il sindaco uscente Lello Abete.

Al Clotilde Hospice di Cicciano (Na), venerdì 31 e sabato 1 giugno, a partire dalle ore 9:00, giungerà alla sua quarta edizione il convegno dal titolo “Cultura del Sollievo e Lotta al Dolore”.

Organizzato dall’Hospice Clotilde, dall’IRFID (Istituto di Ricerca, Formazione ed Informazione sulle Disabilità) e dalla FAVO (Federazione Italiana delle associazioni di volontariato in oncologia), con il patrocinio dell’Azienda Sanitaria Napoli 3 Sud, l'evento offre l'occasione per una riflessione su quanto si va realizzando in Campania per un’efficiente rete di cure palliative, nonché per confrontarsi e condividere scelte sagge sui percorsi terapeutici ed assistenziali delle malattie inguaribili, oncologiche o croniche degenerative, attività che hanno radici nell’affermazione della centralità e della dignità dell’Uomo.

Sant'Anastasia (NA) – E’ in programma per giovedì 23 maggio 2019, alle ore 16:00 presso la sala consiliare del comune un incontro con i Presidenti di Seggio Elettorale ed i loro segretari.

Il Responsabile del Servizio Elettorale, dott. Antonio Esposito, intende illustrare tutte le novità in vigore nonché alcuni aspetti operativi inerenti le operazioni da svolgersi da sabato 25 maggio a lunedì 27 maggio 2019.

Anche gli scrutatori sorteggiati potranno prendere parte all'incontro.

Nel corso della riunione verranno distribuiti i libretti contenenti le istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione relativamente alle elezioni europee nonché, qualora la Prefettura provveda a metterli a disposizione in tempo utile, quelli per le elezioni comunali.

In modo autonomo, sul sito www.utgnapoli.it, curato dalla Prefettura di Napoli, è possibile trovare le suddette istruzioni e scaricarle in formato pdf.

Il direttore - Giuseppe Piscopo

Le dipendenze e la cultura dell'apparenza.

Insicurezze e incertezza per il futuro: come trovare speranza in un mondo così confuso?

L'ultima produzione musicale del Gen Verde "From the Inside Outside",

lanciata lo scorso 12 ottobre, sta già girando il mondo attraverso l’omonimo concerto.

Il tour toccherà a giugno Caprarola (VT), a settembre Matera (MT). 

Uno spettacolo, pensato per tutti, con video d'impatto che trasformano continuamente gli ambienti e le atmosfere, arrangiamenti potenti ed energici, coreografie capaci di coinvolgere anche il pubblico più esigente. 

“From the Inside Outside”, il nuovo concerto intitolato come l’ultimo album del Gen Verde, è un invito a trovare la luce dentro di sé, per poi accenderla nei propri ambienti.

Le sonorità dell’album sono un melting pot di elettronica, rock, K-pop ed etnico, frutto della natura multiculturale della band, tutta al femminile, composta da 20 artiste provenienti di 14 paesi diversi.

I soggetti nominati scrutatori per le consultazioni del 26 maggio 2019 possono trovare a questo link (http://www.comune.santanastasia.na.it/modules.php?name=News&file=article&sid=720 ) il file con l’elenco degli scrutatori assegnati a ciascun seggio.
Ciascuno scrutatore nominato potrà provvedere al ritiro della nomina c/o l’Ufficio messi del Comune in piazza Siano (casa comunale) dal lunedì al venerdì:
a) dalle ore 8:30 alle ore 9:30;
b) dalle ore 12:30 alle ore 13:30,
rivolgendosi al sig. Mario Borrelli oppure al sig. Marco Esposito, oppure previo appuntamento da concordare con i suddetti chiamando al numero 081.8930241.

GP - direttore

On. Longobardi: promessa mantenuta

Il Sindaco: lavoriamo senza sosta

Sant’Anastasia – Sono state definite le procedure per la riqualificazione dalla stazione ferroviaria di Madonna dell’Arco e della relativa biglietteria, che ospiterà una struttura ricettiva nuova.

Ad annunciarlo il Consigliere Regionale Alfonso Longobardi ed il sindaco Lello Abete, a seguito di una riunione operativa svoltasi il 3 maggio scorso presso la sala Giunta di Palazzo Siano, a Sant’Anastasia.

Presenti alla riunione anche i tecnici che hanno illustrato la progettualità, con i lavori che secondo il programma dovrebbero partire a breve e restituire alla cittadinanza una nuova e funzionale Stazione Circumvesuviana a Madonna dell'Arco, luogo che richiama un notevole turismo per la presenza del Santuario di Madonna dell’Arco.

La necessità di avere collegamenti efficaci e soprattutto funzionanti a Madonna dell’Arco era scaturita, come è noto, tempo fa e l'On. Alfonso Longobardi prese l’impegno col sindaco Lello Abete di interloquire con l'EAV, holding che dal 2003 ha il controllo della Circumvesuviana, per risolvere rapidamente la questione.

Handy ha avuto il suo momento di gloria nella presentazione delle sue qualità e possibilità di migliorare l'autonomia degli ipo-vedenti.

Handy sbuccia la mela e pela tutto e l'ha dimostrato  ai Soci che frequentano il Presidio Uici di Sant'Anastasia, che ha sede presso la biblioteca comunale G. Siani.

Un momento molto atteso e realizzato in collaborazione con Leo Club Pomigliano D’Arco e RotarAct Nola-Pomigliano, che ha portato i presenti alla scoperta di alcuni Ausili tiflo-tecnici acquistati con i proventi ricavati dall’aperitivo al buio del 27 febbraio scorso.
Gli ausili tiflo-tecnici sono sussidi realizzati per l’autonomia dei minorati della vista e, pertanto, sono stati presentati ed utilizzati l’oliera, l’Handy sbuccia mela e l’Handy pela tutto.

Sant’Anastasia – Presentate le liste, 14 in tutto, per 4 candidati alla carica di Sindaco: Raffaele Abete, Raffaele Coccia, Carmine Esposito e Mario Gifuni.

Le liste, 7 per Abete, 3 per Esposito e 2 per Coccia e Gifuni, sono state al vaglio della Commissione Circondariale che ha poi proseguito al sorteggio pubblico, al fine di stabilire la posizione di ciascun candidato sindaco e liste collegate nella scheda elettorale.

Tutte le fasi delle elezioni saranno consultabili sul sito www.comunesantanastasia.gov.it, accedendo alle pagine dedicate alle Europee ed a quelle amministrative, con i candidati a sindaco, i loro programmi e le liste collegate.