All for Joomla All for Webmasters
25 Aprile

NUOVA TARGA AI CADUTI

Scritto da
Pubblicato in News

PER LA FESTA NAZIONALE

Sant’Anastasia – Un utilizzo positivo e propositivo dei social può contribuire a porre rimedio ed a sanare piccoli o grandi vandalismi: rimessa al suo posto una targa ai caduti della II guerra mondiale, in sostituzione dell’originale, risultata scomparsa.

Nuova ed in rame, è stata ordinata dall’Amministrazione e, come la precedente, è stata posizionata presso il ponte ferroviario della Circumvesuviana, sulla facciata del pilastro che dà su via D’Auria, in occasione della festa nazionale della liberazione.

Sant’Anastasia – Un interessante incontro promosso dall’assessore alla Pubblica Istruzione si è svolto recentemente presso palazzo Siano, sede del Municipio. Riuniti in sala giunta, erano presenti l’assessore alla P.I., Bruno Beneduce e la dirigente del servizio, Margherita Beneduce, la dirigente del primo Istituto Comprensivo, Maria Capone con due docenti collaboratrici, la ditta appaltatrice del servizio mensa ed una rappresentante dei genitori. Partendo dalle prime indicazioni date dall’assessore Beneduce alle Dirigenze scolastiche, con una propria nota del marzo scorso in merito al servizio mensa, è stato affrontato il tema della consegna dei pasti e l’importanza di adottare misure di verifica prima che gli stessi pasti siano consegnati ai bambini.

25 Aprile

CONFERENZA-DIBATTITO SUL MALE PIU’ TEMUTO

Sant’Anastasia – Una conferenza-dibattito sul “male che ha ucciso troppi anastasiani”, in programma il 26 aprile alle ore 18:00 in sala consiliare, è l’iniziativa del Sindaco Lello Abete e dell’Amministrazione comunale per andare “Oltre ogni paura”, come dice il titolo del manifesto affisso per invitare la cittadinanza ad essere insieme “contro ogni male”.

Sant’Anastasia - Mattinata intensa per il Presidio Zonale Uici in seno al Progetto Alternanza scuola-lavoro con gli studenti del Liceo Scientifico “Torricelli” di Somma Vesuviana.
L’attività in programmazione ha previsto il rilevamento delle Barriere Architettoniche sul territorio anastasiano da parte degli studenti, coadiuvati dal Team Uici di Sant’Anastasia. 
28 Aprile

LA SALUTE DEI CITTADINI AL CENTRO

Sant’Anastasia – Una discussione su “Ambiente e salute” è stato il tema del consiglio comunale di venerdì 27 aprile 2018 – ore 18,00 a Palazzo Siano. Fortemente voluto dal Presidente del Consiglio Comunale, Mario Gifuni, secondo il nuovo regolamento del civico consesso che consente la possibilità ad associazioni ed esperti di prendere la parola, la seduta è stata aperta ai contributi di associazioni, di esponenti del mondo scientifico e di esperti in materia ambientale, in materia di onde elettromagnetiche, di polveri sottili e di quant'altro potrebbe nuocere alla salute pubblica.

SCHETTINO E FEDERICO SALVATORE 

TRA I GRANDI NOMI DEGLI EVENTI IN PROGRAMMA 

Sant’Anastasia – Gigi D’Alessio, Simone Schettino e Federico Salvatore: sono alcuni dei grandi nomi che arricchiranno lo “Spiritual Theatre”, rassegna di arte, musica e spettacolo la cui seconda edizione è di nuovo promossa dal Comune di Sant’Anastasia, con i Comuni di Massa di Somma e Castello di Cisterna, cofinanziata mediante i Programmi Operativi Complementari (POC) 2014 – 2020 della Regione Campania.

Sant’Anastasia – Come comportarsi nel traffico? Quali i comportamenti giusti da adottare? Circa 400 ragazzi tra i 6 e i 18 anni, il 19 Aprile 2018, alle ore 8:30 presso l'Istituto D'Assisi–Amore di via Rosanea, Sant'Anastasia, saranno coinvolti sulla tematica "dell'attraversamento pedonale" e sui suoi risvolti, che di fatto gravano su conducenti talvolta troppo distratti.

DAL 27 APRILE AL 25 MAGGIO 

KERMESSE DI ARTE, MUSICA E SPETTACOLO

Sant’Anastasia – Saranno presentati alla stampa ed alla cittadinanza gli eventi di Arte, musica e spettacolo, ingredienti della II edizione del progetto "Spiritual Theatre", che sarà realizzato su iniziativa del Comune di Sant'Anastasia coinvolgendo i Comuni di Massa di Somma e Castello di Cisterna, nonché l'assessorato allo sviluppo e promozione turistica della Regione Campania.

04 Aprile

IN MEMORIA DEL POETA NATALE PORRITIELLO

Sant’Anastasia – Due validissime autrici romane, Stefania Di Lino e Ksenja Laginja, saranno ospiti del secondo incontro della rassegna dal titolo "Il London Park Letterario", in programma venerdì 6 aprile, ore 18:00, presso il locale London Park, sito nel parco pubblico di via Libero Grassi, a Sant'Anastasia.

La rassegna, il cui primo incontro si è svolto il 19 ottobre scorso, ospite la poetessa Paola Casulli di Casale Monferrato, è nata per commemorare il compianto poeta anastasiano Natale Porritiello.

L'organizzazione è affidata al Circolo IncontrArci - Circolo Letterario Anastasiano di Giuseppe Vetromile - con la collaborazione dell'Associazione "Arte e Saperi" di Rita Pacilio e dello stesso "London Park" sede degli incontri.

La rassegna, che gode del Patrocinio morale del Comune di Sant'Anastasia, nacque in seguito ad un incontro delle associazioni suddette con Natale Porritiello, cui seguì la fondazione della "Casa della Poesia di Sant'Agata de' Goti", un sodalizio culturale avente lo scopo di organizzare incontri letterari sul territorio campano per la diffusione della cultura e della poesia in particolare.

A presentare gli ospiti del prossimo incontro sarà Giuseppe Vetromile, mentre la poetessa e critico Vanina Zaccaria, presidente della Fondazione Lermontov di Napoli, condurrà l'incontro relazionando brevemente sulle due autrici e dialogando con loro.

Al termine, i poeti presenti tra il pubblico potranno offrire il loro contributo leggendo propri testi o intervenendo con riflessioni e commenti.

Non mancherà la parte musicale per allietare ulteriormente la serata, grazie alle performance di Silvia Ciccarelli e Ciro Corcione.

Il Direttore - Giuseppe Piscopo

Sant'Anastasia - Pasqua e Lunedì in Albis sono per il Santuario di Madonna dell'Arco e per i Padri Domenicani le festività mariane più seguite dai fedeli e dai turisti. L'evento che da anni attrae a migliaia le persone è quello del cammino dei battenti o fujenti verso l'effige della “Mamma dell'Arco”.

Strisciando o avanzando in ginocchio dall'ingresso del Santuario fino all'altare i battenti portano a compimento il loro voto fatto alla Vergine per le grazie o i miracoli ricevuti. Il significato religioso del famoso pellegrinaggio, ancora adesso oggetto di studi e pubblicazioni che hanno portato il Santuario all’attenzione di tutto il mondo, è tutto in questa promessa che i battenti fanno fin dal primo miracolo del lunedì in albis del 1450. Dal volto della Vergine sita in un’edicola in contrada Arco, intorno alla quale sorse l'attuale Santuario, sgorgò sangue vivo a seguito di colpi di palla-maglio scagliati bestemmiando da un giocatore adirato.

Da allora si contano a migliaia gli ex voto, preziosi e tavolette votive raccolte e custodite nel museo del Santuario, testimoni di una realtà di vita spirituale che contrasta apparentemente con le scene visibili lungo i due accessi di via Arco: fin dall'alba del lunedì dopo Pasqua, file interminabili di battenti, ciascuna con i labari della propria associazione sorta nei paesi di loro provenienza, a volte accompagnati da bande musicali, con sulle spalle toselli che fanno danzare ed avanzare ritmicamente, tra aloni di folla di turisti, familiari e curiosi, attendono il via libera del complesso e funzionale servizio d'ordine per entrare nel Santuario.

Si comprenderà come il livello di guardia, con un più frequente controllo del territorio, sia alto in questo giorno, quanta preparazione ci sia a monte da parte dei Padri Domenicani, della Prefettura e Questura di Napoli e delle Istituzioni, quanto lavoro svolgono egregiamente le Forze dell’Ordine e della Polizia Municipale, della Protezione Civile, della Croce Rossa, dei medici volontari, dell'ASL.

La locale Stazione dei CC. assicura nelle 24 ore un pattugliamento costante su Via Arco, perché sia tutelata in particolare la sicurezza dei battenti. La giornata del Lunedì in Albis è principalmente dedicata a loro e i padri del Santuario da sempre sono impegnati affinché il rituale dei battenti si svolga regolarmente, in quanto persone cristiane che, stando in grazia con Dio, con il prossimo e in comunione con la Chiesa, devono poter manifestare la propria Fede alla Vergine dell'Arco.

E' una giornata molto sentita da migliaia di persone. Col Comitato di sicurezza provinciale ed in forte sinergia col Priore, Padre Alessio Romano, ci siamo riuniti più volte per assicurare lo svolgimento regolare dell'evento. Quest'anno – dice il sindaco Lello Abete - oltre alla presenza delle Forze dell'Ordine locale, ci è stata riassicurata la presenza di F.O. Sovracomunali. La nostra Protezione Civile e la CRI, unitamente a quelle provenienti dai paesi limitrofi assicureranno assistenza h24. E' un evento importante, profondamente sentito da questa comunità e credo che sia l'unico posto al mondo dove la devozione è manifestata in modo particolare, spontanea e vera. Speriamo nella buona riuscita, affidandoci alle misure di sicurezza, ma soprattutto alla “Mamma dell'Arco”.

Giuseppe Piscopo - Direttore