InComuneOnLine - Articoli filtrati per data: Maggio 2017
Lunedì, 29 Maggio 2017 00:00

LA VERA UMANITA’ VISTA DAL GEN VERDE

CONCERTO ACUSTICO AL METROPOLITAN

Sant'Anastasia (NA) – Provenienti da 14 nazioni, 21 artiste canteranno la vita-umanità, la speranza di una vita che per loro è già realtà e può esserlo per tutti, di una luce da sempre accesa in ciascuno, una luce che accomuna e può cambiare il mondo, rovesciandone le attuali sorti e proiettandolo verso la fraternità universale.

Una fraternità, aspirazione di popoli annunciata da millenni, scritta nelle Costituzioni e ancora oggi non pienamente realizzata, che la band Gen Verde International Perfoming Arts Group metterà al centro del suo messaggio al pubblico del Metropolitan di Sant'Anastasia, nel corso del concerto acustico organizzato dall’associazione Focus focolari e patrocinato dall'Ente, in programma martedì 30 maggio alle ore 20,30.

La vita LIVE”, titolo del concerto acustico, offre un viaggio tra le canzoni più belle del Gen Verde, che certamente danno la dimensione artistica di una band di donne affiatate, preparate, unite, impegnate nel sociale. 

Laddove il mondo sembra disgregazione, divisione, caduta dei valori, le Gen Verde cantano unità, solidarietà, comprensione, amore.

E le parole, le storie arrivano al pubblico, facendo facilmente comprendere come dalla loro vita stessa nasce la certezza nel credere ad una rivoluzione possibile, che parte dall’impegno di ciascuno nel proprio quotidiano. 

La musica ed il canto, i talenti, gli stili pop, rock in versione unplugged, reggae, etno music, K-pop e musica latina, il loro modo d’essere gioiose, di proiettarsi nel pubblico, con ciascuno, sono elementi che le distinguono da altre band, ma non sono i soli. 

Il di più delle 21 artiste è l’atmosfera che sanno creare, il vuoto che riempiono con la loro proposta di rivoluzionare il mondo e farlo andare controcorrente verso la fraternità, con nuove idee, nuova cultura, nuova vita.

E’ un evento, il concerto acustico “La vita LIVE”, molto atteso a Sant’Anastasia dai giovani e dalle famiglie che si sono mossi da tempo ed infatti i posti ancora disponibili al Metropolitan sono esigui, per cui gli organizzatori invitano a comunicare a breve le adesioni.

"Abbiamo con entusiasmo contattato vari potenziali sponsor - dicono Gennaro e Annamaria Ciccarelli, responsabili dell’ass.ne Focus focolari - puntando a far cogliere il messaggio che la band Gen Verde lancia al pubblico, un messaggio di fratellanza. Gli sponsor ne hanno condiviso i valori ed hanno contributo come possibile e di questo li ringraziamo".

Non credo di esagerare nell’affermare che è un concerto da non perdere – dice l’assessore alla cultura Carmela Aprea – e da ascoltare con libertà di pensiero e col cuore aperto. Abbiamo tanti esempi di donne impegnate che hanno lasciato il segno, sono certa che le ragazze del Gen Verde lasceranno vari spunti da meditare per migliorare la comprensione del valore della reciprocità”.

Giuseppe Piscopo - direttore   

Nota di approfondimento: 

Gen Verde: 50 anni di ricerca artistica e impegno per un mondo unito 

21 artiste di 14 Paesi compongono il Gen Verde International Performing Arts Group, nato 50 anni fa presso il Centro internazionale di Loppiano, laboratorio multietnico e multiculturale che oggi conta 900 abitanti di oltre 60 Paesi. Tutto è cominciato con una batteria verde, al Centro internazionale di Loppiano, nel dicembre 1966. Un regalo inconsueto nelle mani di un gruppo di ragazze che, solo a guardarle in faccia dicevano mondialità e voglia di cambiamento. Quello strumento è diventato il simbolo di una rivoluzione permanente in cui musica e talenti condivisi e offerti sono diventati strumenti privilegiati per contribuire a realizzare un mondo più unito e fraterno. Il Gen Verde ha portato in piazze, teatri e stadi del mondo oltre 1.400 spettacoli ed eventi, realizzato centinaia di tour e prodotto 67 album in 9 lingue. Ad oggi sono 145 le cantanti, musiciste, attrici, tecnici, danzatrici che hanno fatto parte del Gen Verde, il cui apporto professionale ha dato vita a produzioni artistiche diversificate, i cui generi spaziano dai concerti live al musical, per non dimenticare l’attività didattica e formativa rivolta ai giovani, attraverso workshop e corsi specifici. Inoltre sono molti i contatti con artisti di tutto il mondo che contribuiscono costantemente ad aprire orizzonti e collaborazioni inedite.

 

 

Pubblicato in Spettacolo
L'associazione Love for Sant'Anastasia per il secondo anno consecutivo ha organizzato la "Walk of Love " una passeggiata per il paese con il paese.
Ieri 28 Maggio l'appuntamento è stato dato a Piazza IV Novembre, gremita fin dalle ore 9:30 da ragazzi e ragazze, cui il sindaco Lello Abete ha portato il suo saluto,  le rappresentanze di varie associazioni, tra cui la MIR e dopo circa un'ora è stato dato lo start per la passeggiata in paese terminata in Piazza Arco.
"Quest'anno abbiamo coinvolto varie realtà associative - dice il presidente di Love for Mimmo De Simone - con noi sono scese in piazza le associazioni sportive Oasi e Fortitudo, l'associazione Mir con i suoi minori e sono intervenuti i volontari dell ass. Croce San Giovanni. Abbiamo ottenuto il patrocinio dalla Csv e dal comune Anastasiano, i fondi raccolti durante l'evento serviranno per acquistare alimenti per le famiglie in difficoltà del territorio. Domenica mattina abbiamo colorato le strade di Sant'Anastasia con i sorrisi e la giovialità dei bambini. Ringrazio gli sponsor che ci hanno permesso di realizzare anche quest anno la Walk, un ringraziamento speciale al partner ufficiale della nostra associazione Crisma/Baby Griffe. L'obiettivo della nostra associazione è fare il bene, quello vero. Noi siamo per la gente,con la gente e per la gente sempre. La capacità di metterci  cuore non è da tutti...non è per tutti ...e noi il cuore ce lo mettiamo".
In piazza Arco i bambini e le loro famiglie al loro arrivo hanno trovato animazione e gonfiabili gratuiti e il Camper Rent Dreams, per la prima volta presente in un paese vesuviano.
 
Il Direttore - Giuseppe Piscopo
Pubblicato in Eventi
Lunedì, 29 Maggio 2017 00:00

VIA AL CONCORSO NAZIONALE FRANCO ANGRISANO

Sant’Anastasia – Na – Sabato 27 e domenica 28 maggio 2017 a partire dalle ore 10,00 la Scuola di Teatro, sita in via M.T. Di Calcutta, 38 (edificio scolastico Portali), con ingresso libero, si è tenuta la fase conclusiva del Premio Teatrale Nazionale "Franco Angrisano" - nell'ambito della XXV Rassegna Sant'Anastasia Arte e Spettacolo – dedicata ai Corti di Teatro monologhi per prova di attore.

Un'apposita giuria valuterà i “corti” degli artisti partecipanti al fine di assegnare l'ambito premio.

L'importanza del premio, giunto alla 22esima edizione, è stata sottolineata dall'Amministrazione, che già nel 2002 lo ha istituzionalizzato, quale evento culturale di rilievo, ma soprattutto dai numerosi attori ed artisti celebri che negli anni hanno ricevuto il premio Angrisano.

Nel corso della due giorni è stata evidenziata la motivazione del premio Angrisano, nato come riconoscimento al suo percorso artistico ed all'attenzione rivolta soprattutto ai giovani che si avvicinano all'arte del teatro.

Il Premio Nazionale Teatrale “Franco Angrisano” andrà alla sezione Corti di teatro, cioè alla miglior prova d'attore fra i monologhi presentati della durata massima di dieci minuti; alla sezione scolaresche, alla sezione Imprenditoria dello Spettacolo ed alla sezione di Attori della nuova generazione.

Non appena la Giuria completerà la valutazione delle prove d'attore, sarà programmata la serata finale per l'assegnazione del premio Angrisano, che lo scorso anno vide premiata Maria Claudia Pesapane.

Ospite d'eccezione nella serata di sabato scorso l'attrice Chiara Baffi, che ha potuto assistere ad alcune prove di attori partecipanti ai corti di teatro ed ha ricevuto la targa per la Rassegna Sant'Anastasia Arte e Spettacolo consegnatale dall'ass.re Fernando De Simone.

L'artista si è diplomata alla scuola “Professione cinema” diretta da Roberta Poiani – Roma, insegnanti: Giulio Scarpati, Nora Venturini, Silvia Luzzi, Giovanna Mori, Nicola Romano. Studia, poi, mimo corporeo diretta da Michele Monetta – Napoli – e frequenta tantissimi laboratori artistici.

Attrice cinematografica (2008-2015), è tra i personaggi della riuscita serie televisiva La Squadra (2002-2007) e del Varietà Viviani, oltre a tante esperienze teatrali.

Pluripremiata, annovera per lo spettacolo “Chiòve“ il Premio Olimpico 2009 come “miglior spettacolo d’innovazione“ e il Premio dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro 2008 come “miglior spettacolorivelazione“.

 Giuseppe Piscopo - direttore

Pubblicato in Spettacolo

Sant'Anastasia (NA) – 24 maggio in poesia. Mercoledì prossimo, infatti, alle ore 17.30, piazza IV novembre, presso il Centro Sociale Anziani, che ha recentemente eletto neo presidente Franco Maione, si terrà la presentazione del libro "'E pprete 'e casa mia", di Giovanni D'Amiano, Duemme Edizioni.

Pubblicato in Arte
Domenica, 14 Maggio 2017 00:00

LA BAND GEN VERDE AL METROPOLITAN

Sant'Anastasia (NA) – Può una batteria di colore verde essere il punto di partenza per proporre con la musica ed il canto una rivoluzione di idee, cultura e vita, nonché far riscoprire e crescere i semi della fratellanza sparsi nel mondo?

Intorno a quella batteria verde, regalata ad un gruppo di ragazze multietniche e multiculturali animate dal credere nella fraternità universale, prese vita la band Gen Verde che, con “La vita LIVE”, sarà al cine-teatro Metropolitan di Sant'Anastasia per un concerto acustico patrocinato dall'Ente, in programma il 30 maggio alle ore 20,30.

Nato nel 1966 al Centro Internazionale di Loppiano (FI) – paese in cui la fraternità è di “casa” - il Gen Verde International Perfoming Arts Group è oggi composto da 21 artiste di 14 nazioni: Argentina, Brasile, Cile, Corea del Sud, El Salvador, Ecuador, Irlanda del Nord, Italia, Malesia, Messico, Panama, Portogallo, Spagna, Stati Uniti.

Brani creati appositamente per il concerto prossimo, con una selezione di alcune delle più belle canzoni del gruppo in versione acustica, saranno i contenuti dell'evento arricchito da flash del proprio e comune percorso artistico, contaminato dalla cultura dei loro Stati di provenienza e dai luoghi in cui si sono esibite negli anni, senza escludere momenti di interazione con il pubblico.

Al Gen Verde, affermato e noto nel mondo, è ampiamente riconosciuto il merito di aver fatto di quella prima batteria verde uno strumento di rivoluzione d'amore, testimoniata dalla loro unità nella diversità, dal messaggio culturale e dal valore immediato della “bellezza” che si coglie in quanto veicolato dall'arte, trasmessi al pubblico mediante il loro stile musicale, il talento, la sonorità, la grinta, la professionalità, la testimonianza, che dà vita e speranza alle parole: pace contro la guerra, coesione di popoli al posto dei muri, dialogo che rompe i silenzi.

Abbiamo concesso il patrocinio morale dell'Ente – dice il sindaco Lello Abete – ad un evento che ha tutte le caratteristiche culturali ed artistiche per essere apprezzato. Accogliamo in paese una band di donne provenienti da vari posti del mondo, impegnate a diffondere la fratellanza e il bene comune. Sostenere questo tipo di concerto, veicolo di tali valori è per l'Amministrazione motivo di grande soddisfazione”.

Giuseppe Piscopo - Direttore

 

Pubblicato in Spettacolo