All for Joomla All for Webmasters
Sport

Sport (5)

PROMOZIONE DELLO SPORT LOCALE

Sant’Anastasia – Un'iniziativa editoriale sostenuta dall'Amministrazione Comunale ha permesso la realizzazione, a cura dell'azienda milanese Akinda, di un album delle figurine che racconta ed illustra alcune associazioni sportive locali, con la storia ed i volti dei loro giovani atleti, veri protagonisti dell'album. Tra le tante associazioni sportive presenti sul territorio, che con impegno e passione diffondono i valori dello sport, della disciplina, del sano agonismo, del corretto rapporto con l'avversario e con i compagni, quattro di esse hanno aderito all'iniziativa: Alma Volley, Mda Cocoon Asd, Oasi Sant'Anastasia e Polisportiva Quadrifoglio.

L'atleta si afferma ai K1 di Firenze

 

Sant'Anastasia – Campione del mondo di Kickboxing ad appena 18 anni!

Domenico Esposito, atleta anastasiano per la categoria 80Kg Light, ha combattuto per il titolo a Firenze, nella 3 giorni di K-1 OPEN 2017 ed ieri ha consegnato al sindaco Lello Abete una targa ricordo.

L'ufficiale K-1 World Amateur Championship, Federazione Fight 1, sorprendente per agonismo e spettacolarità, ha visto consegnare la medaglia di bronzo per la categoria 67Kg Light ad un altro atleta locale, Michele Liguoro.

Il neo-campione mondiale Domenico Esposito è allievo della Cocoon fitness club, di Anna Porricelli, una realtà locale che si è sempre distinta per la multidisciplinarietà e la specificità di alcuni indirizzi sportivi.

Il Campionato Mondiale Amatoriale K-1 OPEN, tenutosi a Firenze dall'8 al 10 dicembre scorso, ha offerto alle varie categorie di atleti partecipanti l'opportunità di vincere un vero e proprio titolo K-1 Amateur World e allo stesso tempo di essere visionati dai più importanti promoter, manager e scout che, in queste competizioni a livello mondiale, cercano talenti ed eventuali future stelle del K-1.

L'atleta anastasiano, allenatosi per continuità della preparazione anche nella palestra “Animal Kingdoom”, ha partecipato al K-1 OPEN battendosi su uno dei quattro ring appositamente allestiti per l'evento e il 9 dicembre 2017 ha affrontato in semifinale un atleta greco, battendolo ai punti in tre riprese di due minuti con verdetto unanime dei tre giudici internazionali.

Il dieci dicembre, ultimo giorno dell'evento, dopo una lunga e snervante attesa, alle 19,00 circa è stato annunciato l'incontro per la finale, che ha visto battersi due italiani. Partito già forte nelle prime due riprese, l'atleta anastasiano, guadagnando il centro del ring, ha attaccato l'avversario con determinazione, concedendogli poco o nulla da controbattere. La terza ripresa è stata soprattutto una fase di gestione ed al suono del gong la vittoria era già nell'aria. La decisione dei giudici è stata rapida ed unanime: campione del mondo nella categoria 80Kg Light è stato proclamato Domenico Esposito.

Studente di ragioneria con profitto al Pacioli (quest'anno ha la maturità), l'atleta è stato “curato” fin dal 2014 dal M° Luigi Ercole, coadiuvato dal M° Roberta Ioime - che si occupa in particolare delle atlete - e, dopo un percorso fatto non solo di allenamenti ma anche di cura della crescita personale in vari aspetti, raggiunto il peso degli 80kg, ha affrontato i primi match.

Il campionato era “Open”, cioè rivolto anche ad atleti formatisi in palestre private, e, quindi, è immaginabile la nostra sorpresa e soddisfazione insieme nell'apprendere da Domenico che era deciso a partecipare al campionato mondiale. Questa sua volontà, unita al grado di preparazione a cui era arrivato ed alla maturità fisica e tecnica acquisita – rivelano i maestri Luigi Ercole e Roberta Ioime – ci hanno convinto a lasciarlo tentare l'avventura del mondiale di Firenze, non nascondendogli tutte le difficoltà della competizione. Sinceramente non è stata una sorpresa per noi vederlo combattere con il giusto agonismo fin dal primo round ed abbiamo “contato e annotato” i colpi andati a segno, per cui abbiamo potuto frenarlo nel terzo e ultimo round, che lo ha portato sul podio mondiale”.

Sono felice ed orgoglioso e dedico la vittoria ai miei maestri. Certo non pensavo di raggiungere questo prestigioso traguardo così presto e devo ringraziare la mia famiglia, che mi ha incoraggiato fin dall'inizio. A dire il vero è papà che ha sostenuto la mia scelta della disciplina sportiva del Kickboxing, che, tra tanti sport di cui ero appassionato e seguivo in TV, mi ha sempre affascinato, sia per la bellezza dei gesti tecnici sia per la completezza. Un altro grande ringraziamento – dice Domenico Esposito - va ai miei maestri, che mi hanno sempre accompagnato durante la mia crescita sportiva e, soprattutto, mentale. Devo a loro, ad esempio, la mentalità di dover gestire il match, come ho fatto nella terza ripresa della finale, perché affondando di più i colpi avrei rischiato punti di penalità ed un'eventuale squalifica. Sono stato lucido e disciplinato nell'ascoltare i consigli del mio angolo. E' stata una vittoria mia, ma anche del nostro team Ercole”.

E' un orgoglio per me – commenta il sindaco Lello Abete – sia come amministratore che da cittadino avere delle eccellenze in paese, che portano Sant'Anastasia oltre i confini italiani e si affermano, come il nostro giovanissimo atleta, a livello mondiale. Talenti di questo spessore vanno accompagnati con un in bocca al lupo da parte nostra, che guardiamo con attenzione e ottimismo alle crescita della comunità”.

Giuseppe Piscopo - Direttore

 

Sant'Anastasia – Pronte all'uso due nuove giostre per diversamente abili installate presso il Boschetto, una villa comunale tra le più belle dei paesi vesuviani, attrezzata per accogliere coloro che vogliano fare ginnastica o amino passeggiare sotto un verde salubre, per le famiglie, per gli anziani, giovani e per i più piccoli. Recentemente oggetto di manutenzione del verde, del percorso dedicato al fitness e delle giostre preesistenti, essendo un luogo molto frequentato a tutte le ore da famiglie, gruppi di amici e da singoli cittadini, è stato arricchito con elementi dedicati ai bambini di diversa abilità per favorirne l’integrazione sociale e far fruire loro il parco pubblico.

Tutti i bambini hanno bisogno di sognare e di giocare. Anche Sant'Anastasia da oggi e per la prima volta ha giostrine inclusive, poste in un luogo tra i più frequentati dai bambini: il boschetto. E' un risultato importante per me – dice l'assessore Palmarosa Beneduce - che ho fortemente voluto affrontare la questione della vivibilità in paese di tutti i cittadini e delle barriere architettoniche ed ho, per questo, coinvolto un apposito tavolo tecnico sulla disabilità. Le giostre inserite nel parco pubblico, in continuità con le altre già presenti, quasi fosse un unico percorso, favoriranno l'inclusione tra famiglie e ragazzi normodotati e diversamente abili. I giochi che abbiamo scelto sono semplici ma essenziali a promuovere nei ragazzi con difficoltà l’aumento della libertà, l'espressione della loro personalità e capacità, a prescindere dai limiti fisici, contribuendo a far emergere la loro percezione del giocare insieme pubblicamente, senza barriere di alcun genere”.

Questo di oggi è un risultato straordinario, frutto di un impegno costante e della sensibilità di chi si è speso perché si realizzasse. Garantire uno spazio di divertimento e di inclusione sociale, tutto dedicato ai bambini disabili – dice il sindaco Lello Abete - era un gesto doveroso ed assolutamente necessario per questi bambini. Ringrazio l'assessore Palmarosa Beneduce per l'impegno profuso e per avermi sempre sostenuto in questa iniziativa. Bisogna proseguire su questa strada”.

Il direttore - Giuseppe Piscopo

Sant'Anastasia (NA) – Primi classificati al campionato italiano Fids tenutosi a Rimini, col Latin show categoria open, i maestri Lella Auriemma e Sabato Guarino. Un risultato che hanno dedicato anche a tutti gli allievi della loro Scuola Paradaise. Giunti terzi in un synchro Latin, quinti nella latin battle e noni su sessanta nel duo syncro a tema, i due maestri hanno avuto la soddisfazione di salire meritatamente sul podio più alto.

Mi complimento con i nostri maestri per il podio ed anche per quanto loro fanno nel seguire gli allievi in varie discipline della danza – dice il sindaco Lello Abete – contribuendo, oltre ai benefici insiti in una sana e disciplinata attività fisica, alla loro crescita artistica”.

Il Direttore

La sezione dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Napoli (Rappresentanza di Sant'Anastasia) e l'ASD Real Vesuviana, nel mese di Maggio c.a. hanno firmato un protocollo d'intesa con l'ASD La Fattoria, Associazione specializzata in attività E.D.A. (Equitazione Diversamente Abili) sita ad Ercolano, alle pendici del Vesuvio. E’ da questo sodalizio che si realizza il Progetto “Fidati di lui…ciecamente”.

Il Gruppo Sportivo A.S.D. Real Vesuviana, nato nel 2009 per promuovere lo sport per disabili visivi, condivide il trinomio Sport-Disabilità-Inclusione sostenendo, altresì, che lo sport, in caso di disabilità diventa una vera e propria Riabilitazione…ma, oltre ad avere valore riabilitativo e terapeutico, ha anche una valenza sociale ed affettiva perché favorisce momenti di integrazione, socializzazione e crescita intellettiva, emotiva. interpersonale e relazionale.

Lo sport promuove la socialità  grazie alle regole e al gioco di squadra e, nel caso di bambini disabili, stimola i complessi meccanismi percettivi, affina la lateralizzazione, la coordinazione muscolare e la motricità fine.

Tanti altri sono i benefici che lo sport conferisce ad una persona disabile, infatti, oltre a rappresentare un vero e proprio impegno nello sfidare i propri limiti, esso aiuta anche a superare la paura nell’affrontare i pregiudizi, evitando così il conseguente isolamento, aiutandola, al contrario, ad allargare la propria cerchia di amici evitando così il tunnel della depressione.

Sulla base di questi concetti si e’ dato vita al Progetto di equitazione “Fidati di lui…ciecamente” che ha come scopo far trascorrere in allegria, ai disabili visivi, momenti di attività sociale e ricreativa e trarre tutti i benefici dello stare a contatto con i cavalli; il cavallo, infatti, permette di crescere, vincere le proprie paure e lavorare su se stessi per guadagnare la sua fiducia creando un legame molto forte. La Pet Therapy e' importantissima in caso di disabilita' in quanto, grazie alla relazione con l'animale, si possono trovare nuovi entusiasmo e motivazione nell'affrontare piccoli compiti quotidiani e sperimentare una modalita' facile e spontanea di interazione. Altri benefici della Pet Therapy sono: diminuzione dell'ansia e dell'apatia; miglioramento dell'attenzione; aumento dell'autostima; miglioramento delle capacita' motorie e dell'abilita' manuale.

Il progetto e' rivolto ad adulti e ragazzi affetti da minorazione visiva (Ipovedenti e Ciechi) Soci dell'UICI, i Soci che hanno aderito al Progetto, durante i primi tre incontri, hanno mostrato un grande entusiasmo non solo perche’ si sono sviluppate nuove amicizie e momenti di integrazione, ma, hanno dichiarato che il contatto con la natura offre sollievo alla mente e allo spirito rendendoli Liberi.

Gli incontri sono sospesi a causa della vacanza estiva, il prossimo appuntamento e’ previsto per martedì 5 settembre presso “La Fattoria”.

"C'è qualcosa nel corpo del cavallo che fa bene all'animo dell'uomo" (W. Goethe)

Il direttore - Giuseppe Piscopo